Ernie discali

Per ernia discale si intende lo spostamento di un disco intervertebrale o parte di esso dalla sua sede abituale.

Tranne che nelle forme legate ad un trauma, la condizione necessaria, affinchè si verifichi un’ernia, è che il disco sia soggetto a degenerazione.

Classicamente, le erniediscali si suddividono in due grossi gruppi:

  • Hansen tipo I o estrusione discale
  • Estusione discale web pro
  • Hansen tipo II o protusione discale
  • Protrusione discale

Sebbene tale classificazione si dimostri sempre più inadeguata e poco corrispondente alla realtà, a grandi linee viene ancora usata.

Estrusioni discali

Sono caratterizzate da degenerazione condroide del nucleo polposo del disco intervertebrale.

La degenerazione è asintomatica e non si verificano problemi fino al momento in cui il nucleo polposo estrude progressivamente attraverso una fenditura apertasi dorsalmente o dorsolateralmente nell’anulus fibroso.

Tale meccanismo è tipico delle razze condrodistrofiche (bassotto, pechinese, shitzu, beagle, ecc….).

Le estrusioni discali presentano di solito insorgenza acuta, mentre il cane compie un salto o effettua un movimento brusco durante la corsa o il gioco.

L’inizio della sintomatologia coincide con l’improvviso coinvolgimento, per compressione, del midollo spinale, ma in realtà costituisce la fase finale di un lento processo degenerativo del disco, iniziato mesi o, più spesso, anni prima.

Il dolore è una costante delle estrusioni discali ed è provocato dalla compressione delle meningi ed, eventualmente, delle radici nervose.

La sintomatologia più frequente è caratterizzata da paraparesi/paraplegia acuta in cui l’animale non è più in grado di sorreggersi sugli arti posteriori (nei casi di ernia toraco-lombare) e quindi di camminare.

Insieme alle difficoltà di deambulazione compaiono spesso disfunzioni della minzione.

La diagnosi si ottiene, dopo un esame neurologico finalizzato alla localizzazione della lesione, mediante la diagnostica per immagini (TAC o RM).

La terapia è, quasi sempre, di tipo chirurgico ed è finalizzata alla decompressione del midollo spinale e alla rimozione del materiale erniato.

 

 

 

 

 

Leave a Comment